Ultima modifica: 29 Ottobre 2019

Piano di Sicurezza

Piano sulla sicurezza

Premessa

Al fine di garantire la sicurezza degli alunni e del personale all’interno e all’esterno della scuola, vengono effettuati i seguenti provvedimenti di interesse generale:

  • assicurazione: La scuola stipula una polizza assicurativa, che riguarda sia gli infortuni che la responsabilità civile, scegliendo, tra le proposte delle varie società assicuratrici, quella più vantaggiosa. Essa deve coprire gran parte dei rischi connessi ai diversi momenti dell’attività didattica, compresi i viaggi e le visite d’istruzione. Tale assicurazione è facoltativa.
  • evacuazione: La scuola ha elaborato un piano di evacuazione veloce dai vari edifici, in caso si dovessero verificare incidenti (crolli, incendi, allagamenti, terremoti), che rendano necessario un esodo improvviso dai locali scolastici. Gli alunni vengono addestrati allo scopo, anche tramite prove programmate di esercitazione pratica (almeno due l’anno). La scuola provvede anche a informare e a formare tutto il personale sui problemi della sicurezza, tramite corsi informativi e/o distribuzione di opuscoli formativi.
  • vigilanza: La vigilanza, sia sugli alunni, sia sulle strutture, viene effettuata da tutto il personale della scuola in ogni momento dell’attività didattica.

Piano di evacuazione della scuola

In tutti gli edifici con alta concentrazione di persone, come sono le scuole, si possono verificare delle situazioni di emergenza che potrebbero richiedere l’evacuazione dell’intera popolazione scolastica o di una parte di essa dall’edificio e dagli spazi limitrofi.

Perciò bisogna che alunni, insegnanti e personale non docente assimilino alcune norme di comportamento da adottare qualora si verifichi una situazione di emergenza che renda necessario l’abbandono dell’edificio scolastico.

Si elencano alcuni casi che potrebbero generare situazioni di emergenza e tali da dover procedere a un’improvvisa evacuazione:

  • incendio all’interno dell’edificio
  • incendio nelle vicinanze della scuola
  • terremoto di lieve o di grave entità
  • crollo dell’edificio o di una sua parte per cedimento strutturale
  • avviso di presenza, anche sospetto, di ordigno esplosivo
  • presenza nell’aria di sostanze tossiche
  • altra emergenza segnalata dalle autorità competenti

Finalità del piano

  • Mettere in condizione gli alunni, i docenti e il personale di saper controllare una situazione di emergenza senza panico.
  • Sapersi muovere in tali evenienze in modo corretto e razionale per diminuire il rischio di incidenti e per facilitare le operazioni di soccorso.

La scuola prevede ogni anno alcune attività utili agli alunni per capire le norme più importanti da applicare in situazioni di emergenza.

Gli obiettivi previsti vengono presentati agli alunni in modo graduale fin dal primo anno della scuola primaria:

  • decodificare la segnaletica che esprime la situazione di emergenza;
  • conoscere la successione delle azioni utili da compiere in tali situazioni;
  • sapersi muovere in mezzo agli altri con ordine per non ostacolare le operazioni di soccorso.