Ultima modifica: 24 Gennaio 2023

DISEGNI PER UN ANNO

Un anno senza violenza di genere è il migliore augurio per il 2023 da parte delle studentesse e degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” di Villa Castelli.

Un calendario per comprendere, immagine dopo immagine, come l’illustrazione possa suscitare un senso di riscatto, suggerire vie d’uscita, aiutare a comprendere come la violenza di genere sia un fenomeno che interessa tutti, uomini e donne.

Ideato all’interno della programmazione di Educazione Civica e del concorso Uno, due, cento cuori, il calendario è stato realizzato in collaborazione di associazioni e attività commerciali del territorio e distribuito a tutte le famiglie degli alunni frequentanti l’Istituto Comprensivo gratuitamente grazie al generoso contributo dei partner che hanno sostenuto, con entusiasmo, generosità e sensibilità, questo nostro progetto: Ciciriello Arredo bagni, Bar Tabacchi Monaco, Caffè dell’Angolo,  CAV Centro Antiviolenza, Cooperativa Arcobaleno, Marmi Strada, Monte Olimpo Piscina, Oleificio Ligorio, Poste italiane, Bar Tabacchi Mauro, Tratturi Reali di Rocco Caliandro, Zainetto dei Saperi.

Attraverso i quindici disegni vincitori del concorso, realizzati dagli alunni della Scuola Secondaria di primo grado e della scuola Primaria, il calendario racconta le diverse declinazioni della violenza sulle donne e ha rappresentato il momento conclusivo del progetto di denuncia contro la violenza di genere. Dopo aver acceso un faro sulla situazione delle donne in ogni parte del mondo con la maratona di lettura dei libri Io dico no! Storie di eroica disobbedienza di Daniele Aristarco, Le calciatrici che sfidarono il duce di Federica Seneghini e Le ragazze di Via Rivoluzione di Viviana Mazza, alunne ed alunni, studentesse e studenti sono stati guidati a rendere concreta la protesta, la lotta, la volontà e la necessità di un mondo più libero e giusto a suon di disegni.

Le pagine del calendario raccontano in modo a volte duro e senza compromessi quello che la vita riserva alle donne ogni giorno costrette a reinventarsi per sopravvivere e andare avanti, alle donne che lottano per se stesse e per le altre, alle donne che cercano di fuggire da una situazione che ne distrugge il futuro.

All’interno delle aule scolastiche, quest’anno, intorno al tema della lotta alla violenza di genere c’è stato un caleidoscopio di attività pertanto la progettazione, realizzazione e diffusione del calendario è stata concepita come punto di arrivo di tutta una serie di eventi mirati alla sensibilizzazione verso il contrasto di ogni discriminazione, sopruso e disuguaglianza di genere, con un’attenzione particolare al ricordo di Giusy Fumarola, vittima di femminicidio.

L’impegno della scuola nella lotta alla violenza di genere parte da un’educazione culturale riguardante donne e uomini, perciò non ci siamo potuti fermare alla  giornata del 25 Novembre, ma abbiamo prolungato le iniziative anche a Gennaio e continueremo a farlo nei mesi successivi perché i maltrattamenti non vanno in vacanza. Siamo convinti, infatti, che nessuna legge potrà mai essere veramente efficace contro la violenza di genere quanto la prevenzione e per questo è importante tenere accesi i riflettori non per un solo giorno, ma ogni giorno dell’anno fino alla totale eradicazione di tutte le forme di violenza contro donne e ragazze, fino a stemperare il rosso in un luminoso, allegro e brillante arancione.

 

 

 

 

Foto della manifestazione di premiazione